L’Istat pubblica la statistica “Italia in cifre 2009″ – Settore Turismo

italiaincifre2009

L’11 maggio scorso il prestigioso istituto di ricerca Istat ha diffuso lo studio annuale “Italia in cifre 2009“, dove sono riportati in maniera chiara e dettagliata i principali dati statistici riguardanti gli aspetti economici, demografici, sociali e territoriali del nostro Paese.

In questo articolo riporterò ovviamente solo i dati relativi al settore del turismo, che è quello che ci interessà principalmente. Ci tengo a sottolineare che le statistiche non riguardano l’anno 2009, che è ancora in corso, ma bensì l’anno 2007. L’Istat infatti pubblica questo studio, dopo aver scandagliato ed analizzato con attenzione i dati relativi ad un periodo di tempo precedente di circa 12/16 mesi, come nel caso dei censimenti.

I dati più interessanti

La Toscana è la destinazione preferita per le vacanze in Italia, e per l’ennesima volta  trionfa su tutte le altre regioni del Bel Paese, con una media di 10,9 viaggi su 100. La fascia d’età che viaggia di più è quella compresa tra i 24 ed i 44 anni con il 36,4%, e la maggior provenienza dei turisti italiani riguarda il nord con il 55,4%.  Le mete turistiche più visitate sono come al solito le località di mare con il 37,9%, seguite dalle città di interesse storico al 17,9%.

Da notare poi i dati che si riferiscono alle tipologie di alloggio scelte per le vacanze, che vedono primeggiare con il 45,7% gli alloggi privati (case di proprietà), seguiti dagli alberghi con il 32,8% e dagli affitti con l’8,8%.

Da sottolineare infine i metodi utilizzati dai turisti per effettuare la prenotazione per le loro vacanze, che per il 39% dei casi contattano direttamente le strutture ricettive, mentre solo il 12,4% si rivolge alle agenzie di viaggio. Una percentuale quest’ultima, che diminuira sempre di più col passare del tempo, a  tutto vantaggio degli albergatori, che così avranno meno costi d’intermediazione.

Per coloro che volessero approfondire questi dati, riporto il link al file pdf con le pagine per il settore turistico, dove troverete tabelle e grafici ancora più chiari da comprendere: italiaincifre2009

Fonte: Istat

“Ti è piaciuto questo articolo? Allora cosa aspetti? Iscriviti al nostro feed rss per essere sempre aggiornato sui contenuti pubblicati nel blog Turismo&Consigli. Non sai cos’è un feed? Clicca qui per saperne di più


1 Comment

  • Simone Pellizzari scrive:

    Anche secondo me le agenzie di viaggio se non si rinnovano spariranno nell’arco di un decennio, soprattutto con la maturazione delle nuove generazioni, che ormai fanno tutto online, senza bisogno di recarsi in agenzia.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>