Quanto è importante Facebook nel 2010 per il turismo?

importanza-facebook-turismo

Questo post nasce dalla voglia di raggruppare i report e le statistiche più recenti su Facebook, relative al settore turistico, per poi trarre le dovute considerazioni e riflessioni.

La scorsa settimana in Australia, a Sidney, c’è stata la Travel Tribe Unconference. L’obiettivo della conferenza era rispondere alla domanda “Facebook potrà generare più traffico di Google per i siti dedicati al turismo e ai viaggi?”.

La prima ricerca in questo ambito, che ci può aiutare a risolvere tale quesito è di WorldNomads (una compagnia assicurativa per i viaggi), la cui statistica riporta che il 20-25% del volume del traffico del loro sito viene da Facebook (hanno una fan page con 38.000 likes).

La statistica numero due viene dalla conferenza di WebInTravel di due settimane fa, durante la quale la portavoce di AirAsia ha sostenuto che il 12% del traffico sul loro sito proviene da Facebook.

Di seguito invece trovate alcuni interessantissimi dati estrapolati da un report specifico per i tour operator, prodotto dalla Adventure Travel Trade Association, dal titolo “Social Media Study: Travel, Tweets & Trends”, secondo il quale:

  • il 43% dei tour operator affermano che i social media sono abbastanza o estremamente importanti per il successo del loro business
  • Facebook è il social media dominante e molte delle aziende interpellate, preferisce utilizzare questo strumento, rispetto all’invio delle classiche newsletter
  • il 69% delle aziende impiegano 10 ore alla settimana o meno per gestire i loro programmi sui social media

In questo momento Twitter e Facebook sono fianco a fianco, visto che il 50% dei tour operator ha almeno un profilo su uno dei due social network.

Questo vuol dire che 1 tour operator su 2 ancora non ha una strategia dedicata ai social media, una grossa lacuna che indica come queste community siano in parte ancora incomprese.

Ci sono però anche tour operator che hanno imboccato la giusta strada, come l’esempio del Peace of Angkor, che ha integrato all’interno della propria pagina facebook una tab personalizzata, in cui è possibile visionare l’anteprima delle escursioni proposte, con tanto di collegamento al sito ufficiale per prenotare online. Non male come personalizzazione!

tab personalizzata del tour operators Angkor

Perche gli utenti seguono i brand sui social network?

Un altro report, di Experian Hitwise chiamato “Gestire i social media”, invece ci svela la ragione per cui gli utenti utilizzano i social network per seguire i brand di loro interesse:

  • il motivo più diffuso è trovare offerte promozionali e sconti
  • secondariamente, per conoscere le esperienze e le recensioni degli altri utenti

Anche in questo contesto, il fattore giusto prezzo abbinato ad una buona reputazione, è dunque fondamentale!

Considerazioni

Credo che i dati riportati siano inconfutabili, facebook è dopo google la seconda fonte del web a veicolare più traffico verso i siti web. Non c’è un settore merceologico che può ritenersi al di fuori da questo dato statistico, come dimostra un altro recentissimo report di Hitwise relativo al Regno Unito.

Che abbiate un sito turistico, o che vendiate online elettrodomestici, libri, fiori, case, o quant’altro, vi conviene strizzare l’occhio a Facebook e pianificare il prima possibile una strategia dedicata a questo social network, altrimenti rischiate di perdere una grossa, grossissima opportunità per il vostro business.

Io per esempio da quando ho realizzato una fan page professionale per la mia azienda, ho riscontrato un aumento di visite provenienti da Facebook pari al 55%.

Non penso di essere azzardato affermando che “chi oggi snobba facebook, è paragonabile a chi snobbava internet 10 anni fa“, quindi evitate di commettere lo stesso errore da ottusi.

E voi cosa ne pensate? Facebook è davvero così importante per il turismo? Dite la vostra lasciando un commento!

Fonte statistiche: Tnooz

Articoli correlati: Promuovere al meglio un hotel su facebook!

“Ti è piaciuto questo articolo? Allora cosa aspetti? Iscriviti al nostro feed rss per essere sempre aggiornato sui contenuti pubblicati nel blog Turismo&Consigli. Non sai cos’è un feed? Clicca qui per saperne di più

  • http://Sitoweb Rosaria Landi

    Grazie Enrico per questo interessantissimo articolo.

  • http://www.giovannicerminara.com Giovanni Cerminara

    Internet è importante, Facebook è importante, ma non lo è nel momento in cui come affermi nel post non ci siano strategie messe in piedi. Iniziare senza obiettivi alcuni, se non quelli di pensare al solo business non è un obiettivo.

  • http://www.secretkey.it/ Enrico Ferretti

    Esatto Giovanni! La strategia è fondamentale, così come la definizione degli obiettivi, che ovviamente in ambito social non sono solo economici.
    Quello che cerco di spiegare da tempo agli albergatori, è che non si può aprire una paginetta su facebook, sulla quale caricare ogni tanto un nuovo contenuto e sperare di ottenere dei risultati tangibili. Un saluto

  • http://Is/coming/ Pizzicato eco b&b

    Pongo una domanda….i fan arrivano o si fanno arrivRe? Ho da poco creato fun page per la mia struttura, mi sto impegnato molto per come posso avendo un’altro lavoro primario, per far crescere i fun, ovviamente scremando e in maniera strategica, non cerco amici ma fun/clienti. Cerco canali a tema per promuoverla, ma ho paura e timore di risultare invadente e quindi non stimolare o anzi fare il contrario di quello che voglio..attirarli… Come ci si deve muovere per promuoverla e trasformare i fun in clienti? Grazie e buon lavoro… Su face book “pizzicato EcO b&b ” chi vuole faccia un salto e dia consigli se lo ritiene opportuno…

  • http://Sitoweb Luisa

    Enrico, complimenti per la sintesi con la quale hai espresso il concetto.
    Sono pienamente in sintonia con tutti voi per l’uso di facebook a fini promozionali con a monte una buona strategia di marketing.
    Saluti

  • http://www.secretkey.it/ Enrico Ferretti

    @ giusppe: Ciao Giuseppe, per rispondere alla tua domanda ti dico che i fan arrivano e si fanno arrivare. Come? Sia online che offline. Una struttura ricettiva di qualità che regala ai propri ospiti un soggiorno positivo, riceverà sicuramente il consenso degli utenti anche su facebook, come puoi constatare leggendo questo articolo relativo al case history di un mio cliente: http://www.turismoeconsigli.com/promuovere-hotel-facebook/
    Poi ovviamente bisogna essere bravi a proporre contenuti di qualità sulla fan page, per stimolare l’interazione, creare curiosità, innescare il passaparola, etc.
    Per fare questo basta buon senso e tanta fantasia….
    Spero di esserti stato utile, un saluto!

    @Luisa: Grazie Luisa, è un piacere!

  • http://sartiroberto.blogspot.com Roberto

    Veramente un ottimo riassunto per far capire a tutti l’importanza di creare e gestire una pagina fan ed essere quindi presenti su facebook.