Previsioni per Pasqua 2009

pasqua

Di seguito è riportato il sondaggio Confesercenti con le relative previsioni per la Pasqua 2009, buona lettura!

“La voglia di vacanza per Pasqua batte la paura della crisi. Secondo il sondaggio Confesercenti-Swg partiranno circa 22 milioni di italiani (+22% rispetto ai 18 milioni del 2008) che però risparmieranno sulla spesa prevista e sui giorni da passare fuori casa. Le vacanze di Pasqua costeranno complessivamente agli italiani 10,2 miliardi di euro contro i 9,7 miliardi del 2008. Ma è la spesa media per persona ad essere quest’anno più bassa della Pasqua passata: il 54% del campione Confesercenti-Swg non ha dubbi: ridurrà le spese, mentre un 33 per cento tiene duro sulle somme del 2008 ed un 12% spenderà di più. In media gli euro spesi saranno per persona 460 contro i 500 dell’anno precedente (-8%).
Più in dettaglio il 70% del campione ha deciso di stanziare una somma inferiore ai 500 euro a persona. Ma c’è anche una minoranza, sono il 7%, che prevede una spesa che va dai 1000 fino ai 2250 euro.
Regalarsi un momento di svago ma senza fare pazzie: lo dimostra anche il tempo che verrà trascorso fuori casa. Un 47% di vacanzieri intervistati dichiara che i giorni di vacanza saranno meno dell’anno scorso. Non li accorcia invece il 40% mentre un 12% azzarda una vacanza più lunga del solito. Di conseguenza la maggioranza di chi ha scelto la vacanza starà fuori di casa per Pasqua 2-3 giorni (sono il 51% degli intervistati a pensarla così) ed un altro 11% si limiterà a fare brevi gite giornaliere. Ma c’è anche un 20% che prevede un periodo di 4-6 giorni ed un 6% che si concederà una settimana intera. E per andare in vacanza si è già messo in preventivo qualche “sacrificio”: meno shopping (52% del campione), ma anche alberghi meno costosi (un altro 37%) o prenotazioni da soli o via internet (un altro 29%). Ma si pensa anche a qualche rinuncia durante la vacanza: frenando la golosità nel gustare le specialità gastronomiche, riducendo la corsa ai divertimenti od alle attività sportive.

Quest’anno il sodalizio tra gli italiani e l’automobile è assicurato: il 70% effettuerà gli spostamenti per le vacanze pasquali con la macchina, mentre solo il 14% si sposterà con l’aereo ed il 10% viaggerà in treno.

Secondo il sondaggio Publica ReS-Confesercenti il 26% dei vacanzieri sceglierà una vera e propria struttura turistica per le proprie vacanze (alberghi/ pensioni), percentuale in aumento del 3% rispetto al 2008, mentre il 21% si affiderà all’ospitalità di amici e parenti ed il 16% trascorrerà le proprie vacanze nella casa di proprietà. Un 12% opterà per soluzioni “al risparmio” con i bed&breakfast. Tra i soggiorni preferiti dai vacanzieri, il 47% sceglierà comunque un’altra regione dell’Italia, rispetto a quella di residenza. Ai primi posti per gradimento troviamo la Toscana, (l’11% dei vacanzieri) subito seguita dall’Emilia Romagna e dalla Sicilia, con la Campania, il Lazio e la Liguria che si aggiudicano il terzo posto. Mentre il 34% degli intervistati rimarrà nei confini della propria regione di residenza, un buon 14% degli italiani sarà sedotto dalle mete europee, con la Spagna regina che conquista il primo posto con il 24% degli intervistati, mentre un altro 11% opterà per la Gran Bretagna, ed un 8% sceglierà rispettivamente la Francia e la Germania.
Svetta poi il richiamo del mare con il 29% delle preferenze, mentre il 22% degli intervistati sceglie la cultura con le città d’arte. La montagna si piazza al terzo posto (il 19%) seguita dalla campagna (16%).
Tradito infine il detto “Pasqua con chi vuoi” visto che il 52% trascorrerà quest’anno le vacanze in famiglia, mentre il 29% degli intervistati si affiderà alla compagnia della coppia ed il 22% non rinuncerà agli amici.

Fonte: Confesercenti