Twitter per Hotel: i 10 tipi di tweets più efficaci

twitter

Dopo aver affrontato più volte l’argomento facebook, oggi torno a parlare di Twitter, condividendo con voi un interessante lista, sui 10 tipi di tweets più efficaci per le strutture alberghiere che vogliono utilizzare questo social network per promuoversi.

1. Rispondete a domande, commenti e menzioni

Per molti hotel Twitter rimane ancora un servizio e un media conversazionale. La maggioranza dei contenuti dovrebbero essere i @reply alle persone che hanno citato il vostro hotel, il vostro brand o la vostra zona. Rispondere ai vostri follower costruisce relazioni e dimostra che non postate solamente messaggi commerciali.

2. Ritwittate i feedback positivi

Ritwittare i messaggi positivi dei clienti vi farà sembrare dei venditori del vostro brand. Non c’è bisogno di condividere ogni commento, ma ritwittare occasionalmente una raccomandazione mostrerà che sapete riconoscere i promotori e apprezzare i loro commenti.

3. Ritwittate altre risorse

Questo vi aiuta a diffondere ciò che è cool dando credito alla fonte. Potreste anche twittare i link direttamente, ma ritwittare il contenuto di altri vi aiuterà a stabilire relazioni importanti, i retweet presentano ai vostri follower nuove fonti di informazione. Naturalmente ritwittate solo contenuti di qualità e correlati il più possibile alla vs. attività, altrimenti rischierete di produrre un effetto negativo nei confronti dei vs. followers.

4. Condividete i consigli

Questa strategia è utile per personalizzare il vostro brand. Informazioni che riguardano gli stili di vita sono molto popolari su Twitter, quindi definite l’immagine che state costruendo e condividete informazioni e consigli riguardo questa.

5. Evidenziate le menzioni ricevute dai media

Se il vostro hotel è stato citato dai media, condividete la notizia con i vostri follower. Pubblicizzare storie su Twitter può amplificare la diffusione di una notizia e fornire un’opportunità per un’ulteriore copertura grazie ai retweet e al passaparola virale.

6. Fate domande

Twitter funziona come un focus group attivo 24/7 e può essere un modo efficace per fare ricerche di mercato. La prossima volta che avrete una domanda da fare – o vorreste avere una seconda opinione – chiedete ai vostri follower cosa ne pensano. Per esempio a proposito di un cambio di menù, o del nuovo colore usato per i lavori di restauro.

7. Lanciate dei contest

Alcuni dei migliori contest fanno leva sul potere delle domande per far aumentare la partecipazione. Ad esempio chiedete ai vostri follower di scrivere cosa preferiscono della vostra location o della zona circostante.

8. Offrite notizie in tempo reale

Twitter è un media concepito per essere usato in tempo reale, e questo è molto utile quando occorrono informazioni all’ultimo minuto. Ce ne accorgiamo durante le situazioni d’emergenza: Twitter diventa la fonte migliore per sapere cosa sta succedendo proprio adesso.

Nel settore degli hotel e dell’ospitalità è possibile usare questo real-time media per avvisare che c’è una tempesta o fa brutto tempo. Aggiornando velocemente il profilo potrete aiutare i viaggiatori che sono rimasti bloccati. Funziona bene anche per gli eventi, condividendo consigli per chi vi parteciperà.

9. Condividete opinioni personali

Può essere appropriato includere pensieri personali nello stream del profilo Twitter del vostro hotel, dipende dallo stile e dal modo in cui volete comunicare sul vostro account. Questo approccio di solito funziona meglio per i piccoli hotel, quando il gestore è anche il portavoce. Un esempio è di includere link e risorse su argomenti che vi interessano, come cibo, viaggi, design ecc. anziché promuovere solo i servizi e le promozioni dell’hotel. Questo aggiunge personalità al vostro brand.

10. Reperimento risorse umane

Twitter è anche un valido aiuto per reclutare membri di talento nel vostro staff. Tramite Twitter potete inserire annunci di lavoro, consigli per i CV e guide per i potenziali collaboratori.

- Fonte: blog di Ta Fastrack

Articoli correlati

- Come misurare gli investimenti sui social network?

“Ti è piaciuto questo articolo? Allora cosa aspetti? Iscriviti al nostro feed rss per essere sempre aggiornato sui contenuti pubblicati nel blog Turismo&Consigli, oppure diventa fan cliccando mi piace sulla nostra pagina facebook!”

8 Comments

  • Duccio Innocenti scrive:

    sempre post e informazioni di valore per gli albergatori 2.0 da Turismo & Consigli… bravi

  • Anonimo scrive:

    Grazie Duccio, così mi fai arrossire….:-) Comunque sai bene che ricambio il complimento!

  • Bell’articolo!Ottima guida per il web marketing legato al turismo!

  • che dire certamente se usato bene twitter è un mondo totalmente diverso da facebook, per questo ci sono dentro i brand più importanti, il problema che non è seguitissimo salve gli addetti ai lavori e coloro che trovano il link in rete messi in relazione ad eventi particolari, comunque esiste una nicchia per ogni brand che vale certamente la pena sfruttarla in pieno con i consigli molto mirati di questo bell’articolo.

  • Jessica Parra scrive:

    Ottimo articolo Enrico, io faccio lo stesso lavoro ma nel settore finanziario e devo dire che sono ancora un pò indietro per quel che riguarda Twitter, non mi sento troppo comoda con questo strumento. In ogni caso, ci sto lavorando. Grazie per condividere questa informazione e per la tua disponibilità. Jessica di prestiti INPDAP

  • Agriturismo scrive:

    Molto spesso non esiste un piano che prevede una check-list di azioni programmate da effettuare durante l’arco della giornata per stimolare l’interazione e la condivisione.Non esiste per molti una chiara comprensione delle potenzialità di Twitter e del suo utilizzo

  • Fabiorusconi scrive:

    Buonasera Enrico,
    Ho trovato interessante il tuo post, purtroppo in Italia siamo molto indietro su come utilizzare i social media. Io ho lavorato per molti anni in strutture alberghiere e ti posso assicurare che siamo ancora all’ABC Posso dirti che sono andato alla fiera NOFRILLIS e ho potuto notare che coem dicono gli americani siamo ancora all’analfabetismo. Peccato che non molti leggono questi post .Il problema non c’è la volontà di crescere.
    F.Rusconi
    http://www.comeviaggiareinformati.it

  • Anonimo scrive:

    Ciao Fabio, in effetti la strada è ancora lunga, ma per fortuna piano piano le cose si muovono e vedo molti operatori turistici sempre più attivi anche sul fronte social…

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>