Instagram e turismo: ecco come lo usano i migliori

instagram e turismo

Instagram ha segnato un punto importante nel mondo dei social. Una semplice applicazione per abbellire le immagini e una piattaforma per condividerle con i propri contatti hanno destato l’attenzione di Facebook, che ha acquistato il tutto per un miliardo di dollari.

Esagerato? Forse, ma gli analisti di Facebook conoscono il potenziale che si nasconde dietro Instagram. E conoscono il valore di una community affiatata e attiva che condivide migliaia di foto al minuto. Soprattutto quando si parla di viaggi e food experience.

Ogni luogo da visitare è una potenziale foto da lasciare su Instagram, e ogni piatto servito è una diapositiva da condividere con gli amici.

Il mondo del turismo online sfrutta il potenziale virale di Instagram, ma anche in questo caso c’è bisogno di strategia e attitudine social per ottenere il massimo dalla community. Ecco qualche esempio virtuoso.

W Hotels è uno dei principali nomi dell’accoglienza mondiale. Gli hotel della catena sono autentici capolavori, sintesi perfetta tra design, lusso e influenze locali. La presenza sui social di questo brand è massiccia, e non manca un profilo Instagram gestito con professionalità.

Whotels-Instagram

Le foto sono di gran qualità, la presenza umana vive gli spazi lussuosi immortalati da Instagram e le descrizioni sono semplici e puntuali. Ci sono anche immagini modificate che suggeriscono hashtag per eventi particolari. Come resistere?

Un altro grande brand su Instagram è la Fourseason Hotel & Resort. Anche in questo caso si può notare un uso eccellente della fotografia, e soprattutto un voler superare la classica concezione di foto per alberghi. Sia per W Hotel che per Fourseason l’imperativo è niente foto istituzionali, niente foto in stile sito web ma largo alla creatività, alla storia raccontata attraverso un dettaglio, un sorriso, un panorama.

Four-Season-Instagram

Nell’account di Fourseason si nota particolare propensione alla modifica dell’immagine, magari anche di collage con o senza bordo, ma c’è un altro punto in comune con W Hotels: le didascalie non commerciali. Si descrive l’immagine, ma si cerca l’emozione, si coinvolgono gli utenti (fondamentale per ottenere commenti) e si taggano i protagonisti.

Come suggerisce anche Bespoke Marketing:

non usare una didascalia come fosse un discorso per vendere qualcosa ma scrivi a proposito della foto stessa, del cibo, del panorama, della location…

E poi c’è il ritmo della condivisione. Secondo Bespoke Marketing, è inutile creare un account e lasciarlo immobile: Instagram è stato pensato per condividere e per mostrare sempre immagini nuove. Immagini che tu devi scegliere e postare con regolarità. Inutile avere un profilo con le stesse foto per 6 mesi.

Vuoi iniziare con il piede giusto? Quali sono i punti da osservare per aprire un account Instagram dedicato al tuo hotel, B&B o ristorante?

Racchiudiamo i passi fondamentali in questa lista creata grazie all’aiuto di Revinate:

  • Scegli uno username riconoscibile e in linea con tutti gli altri account social.
  • Compila la biografia con cura, e inserisci il link al sito.
  • Usa tool come Statigram o Pinstagram per scoprire gli hashtag utili per il tuo account.
  • Segui gli account che ti interessano, interagisci e cerca la giusta ispirazione.
  • Condividi le foto migliori anche su Facebook e Twitter

Per i ristoranti c’è un motivo in più per lavorare con Instagram: la condivisione delle ricette. Attraverso Instagram puoi condividere le foto delle tue creazioni, dei tuoi piatti migliori o dei cocktail, e dispensare consigli sulla creazione.

E con i video di Instagram tutto diventa più facile (guarda l’esempio di ottopizzeria).

ottopizzeria-instagram

Inoltre puoi incoraggiare i clienti a utilizzare Instagram con il tuo hashtag personalizzato in modo da aumentare la diffusione e lavorare sull’engagement: commenta le foto dei tuoi clienti abituali, usa senza riserve il tasto like, dimostra un genuino interesse verso le foto che postano.

Allora che dici, è ora di portare il tuo hotel o ristorante su Instagram?

Articoli correlati

Pinterest per Hotel e operatori turistici

Foursquare per hotel: come e perchè utilizzarlo in ambito turistico

“Ti è piaciuto questo articolo? Allora cosa aspetti? Seguimi su Google Plus per essere sempre aggiornato sui post che pubblico su Turismo&Consigli e altri blog, oppure diventa fan cliccando mi piace sulla pagina facebook ufficiale!”