Localyte? Community Social Travel per il turismo online!

A settembre sono stato contattato da una giornalista di Repubblica, la  quale mi ha fatto un’intervista a proposito di un nuovo fenomeno di cui aveva sentito parlare, il Social  Travel.

Dopo averle concesso l’intervista fornendo materiale descrittivo, dati statistici e nomi di alcune community Social Travel, la giornalista ha perso l’interesse manifestato inizialmente e mi ha comunicato che l’articolo non sarebbe più stato pubblicato, poichè “riteneva che il social travel fosse una bolla di sapone che non avrebbe avuto alcun successo”.

Ci sono rimasto male, ma d’altronde cosa mi potevo aspettare da una persona alla quale ho dovuto perfino spiegare cos’è Facebook?

Da allora ad oggi sono passati circa 4 mesi e la piccola bolla di sapone sembra essere diventata un gigantesco blob, che aumenta di volume giorno dopo giorno.

Innanzitutto per chi non lo sapesse, spiego che cosa significa il termine Social Travel: è l’interazione fra utenti all’interno di community e social network, finalizzata all’organizzazione di un viaggio.

In pratica è l’evoluzione in ambito turistico del social network tradizionale, immaginatevi un facebook i cui contenuti e conversazioni fra gli utenti, siano dedicate solo ed esclusivamente a viaggi, destinazioni turistiche, alberghi, etc.

In passato avevo già parlato più volte di Social Travel, per esempio in questo articolo citavo il progetto tutto italiano Angeli per Viaggiatori, community di cui avevo compreso il grande potenziale e che infatti è risultata prima classificata agli eContent Award Italy, concorso ideato e realizzato da Fondazione Politecnico di Milano e MEDICI Framework, che premia la creatività e l’innovazione tecnologica nel settore New Media.

Angeli per Viaggiatori è solo un esempio made in italy di social travel, ma negli ultimi tempi sono nate tante altre community di questo tipo, che ritengo debbano essere prese in considerazione da tutti coloro che operano nel settore turistico, in particolar modo albergatori ed agenti di viaggio, i quali presidiando regolarmente questi luoghi virtuali di aggregazione, hanno una possibilità in più di intercettare eventuali potenziali clienti.

LOCALYTE – travel like a local!

Nel panorama delle community social travel più interessanti, c’è sicuramente localyte, progetto nato nel 2007 e targato USA. La filosofia su cui si basa localyte è questa: “se devi visitare un luogo, è meglio farti consigliare da chi ci vive“, ovvero dalle persone locali, i localytes appunto.

Un localyte è quindi una persona che ama interagire e dare consigli o servizi, per migliorare l’esperienza dei turisti che verranno a visitare la propria zona.

La registrazione alla community è totalmente gratuita, sia per chi intende diventare un localyte, sia per i turisti a caccia di informazioni e consigli per la loro vacanza.

Agenti di viaggio, albergatori e guide turistiche, hanno la possibilità di creare un profilo personalizzato, nel quale inserire la zona di propia competenza,  le lingue parlate, una descrizione personale o della propria attività, i servizi offerti con tanto di foto e prezzi, ed un link diretto al proprio sito web.

Molto intelligente il sistema che determina la graduatoria dei localytes per ogni zona, stabilito in base a dei punti, che vengono assegnati a seconda della qualità e ricchezza di contenuti all’interno di ogni profilo, dal numero di domande alle quali i localytes hanno dato una risposta e dalle votazioni fornite dagli utenti stessi, dopo aver interagito o acquistato servizi e consulenze dai localytes.

Massima interazione con gli utenti

Per una maggiore immediatezza ed interazione con la propria community, localyte ha anche un profilo su twitter, nel quale gli utenti possono inserire una domanda con l’hashtag #localyte più la #destinazione d’interesse, e ricevere un link che rimanda alla risposta completa fornita dai localytes.

Gli autori del progetto hanno anche pensato bene di realizzare un’applicazione gratuita per Iphone, quindi localyte è un prodotto maturo anche per il mercato mobile, che se ancora non è chiaro, rappresenta il futuro del turismo online!

Localyte si rivela un progetto completo sotto ogni punto di vista, totalmente gratuito e che fa dell’interazione totale il suo grande punto di forza.

Ho provato personalmente a fare una ricerca su Roma, e nella lista di localytes il primo risultato era tale Nancy Aiello,  agente di viaggio molto attiva all’interno della community,  la quale risponde alle varie domande  poste dagli utenti sulla sua zona di competenza e che propone ai turisti tours ed escursioni private.

Questa signora grazie al suo impegno e alla continua interazione con gli utenti di localyte, ha guadagnato grande visibilità e sono sicuro che trarrà enormi benefici per la sua attività.

E voi cosa aspettate? Siete alla ricerca di nuovi clienti? Registatevi gratuitamente su localyte e mettete in mostra la vs. attività!

Articoli correlati:

“Ti è piaciuto questo articolo? Allora cosa aspetti? Iscriviti al nostro feed rss per essere sempre aggiornato sui contenuti pubblicati nel blog Turismo&Consigli. Non sai cos’è un feed? Clicca qui per saperne di più