Evoluzione del Turismo 2.0 | Promozione ed Interazione sociale con gli abitanti

Recentemente sono venuto a conoscenza di due progetti innovativi, i quali mi hanno colpito per la loro originalità e che a mio modesto parere rappresentano la chiara evoluzione del turismo, dove l’interattività sembra essere la prerogativa fondamentale per la riuscita delle nuove proposte in un mercato già affollatissimo.

Vuoi visitare una città d’arte? Affidati ai consigli di chi ci abita!

Il primo progetto è realizzato dalla giovane casa editrice Veneziana “Lightbox“, la quale ha esordito in questo settore così competitivo, con una guida turistica diversa dalle altre, chiamata My Local Guide.

My Local Guide è una collana di guide turistiche non scritta come nella stragrande maggioranza dei casi da giornalisti o viaggiatori, ma dagli abitanti stessi. Il concetto degli ideatori è molto semplice, nessuno conosce una città d’arte meglio delle persone che ci vivono, le quali sono in grado di dispensare consigli utili per viaggiare fuori dai soliti itinerari di massa, suggerendo gli angoli autentici e le chicche più nascoste delle principali città italiane.

MyLG inoltre propone un modello di turismo ecologista, poichè le guide sono totalmente realizzate con carta riciclata e presentano, grazie alla collaborazione con Legambiente Turismo, il “Decalogo del buon turista”, un insieme di regole per sensibilizzare il viaggiatore alle usanze e ai costumi dei luoghi, invitandolo a rispettare l’ambiente che lo circonda.

I testi iniziali delle guide sono a cura di autori locali accuratamente selezionati, fra cui la scrittrice ed attrice Luciana Littizzetto, lo scrittore veneziano Alberto Toso Fei, Milo Manara, famoso vignettista e illustratore veronese ed il premio Strega Paolo Giordano solo per citarne alcuni. Ognuno di loro ha raccontato la propria città con l’intenzione di aiutare ad esplorarla in maniera non convenzionale, arricchendo il percorso di curiosità e riflessioni personali.

Nella seconda parte delle guide, sono invece gli abitanti ad accompagnare il lettore, consigliandolo su vari aspetti come il mangiare e bere, vita notturna, città nascosta, arte e performance, design, natura e sapori locali.

Le guide sono infine completate da tavole con le zone e l’indicazione dei luoghi menzionati.

Il prezzo di ogni guida è di 11,90 Euro, al momento sono disponibili le edizioni di Venezia, Firenze, Verona, Milano, Roma e Torino, mentre nel corso del 2009 verranno aggiunte anche Trieste e Napoli.

Turismo 2.0? Nasce Angeli per Viaggiatori, la community di amici virtuali a servizio dei turisti!

Angeli per Viaggiatori nasce da un’idea che si avvicina molto al concetto portante di My Local Guide, ma invece della carta stampata, il mezzo utilizzato per sviluppare questo ambizioso progetto è il web, che ha il pregio di consentire una fruizione gratuita dei contenuti pubblicati dagli autori.

All’interno di questa community in continua espansione, le persone che intendono visitare una città (Viaggiatori), possono trovare amici virtuali (Angeli) disposti a fornire suggerimenti, indicazioni e consigli per migliorare il proprio viaggio.

In questo contesto gli Angeli illustrano i luoghi che meritano di essere visitati, i ristoranti dove vale la pena mangiare, le spiagge più belle per fare il bagno, e via discorrendo, mentre i Viaggiatori esprimono i propri giudizi sull’esperienza vissuta, fornendo anche una valutazione sulla capacità degli Angeli custodi interpellati.

Gli Angeli ed i Viaggiatori saranno suddivisi a seconda delle loro preferenze e competenze in varie categorie, fra amanti della cultura o delle bellezze naturalistiche, quelli più modaioli, quelli interessati alla vita notturna, quelli che cercano un viaggio a misura di bambino, etc.

Il progetto permette ai viaggiatori di  trovare “informazioni su misura”, non solo standardizzate come nelle guide turistiche cartacee o nei portali di reviews online come tripadvisor, consentendo un’interazione costante con gli autori, che saranno aperti a domande specifiche o quesiti di ogni tipo per arricchire l’esperienza di viaggio nella loro città.

Angeli per Viaggiatori  rappresenta uno strumento a disposizione degli amanti della propria città, che avranno la possibilità di salvaguardarla mettendosi al servizio dei turisti, sensibilizzandoli al meglio.

Grazie a queste caratteristiche AxV rappresenta un efficace mezzo di promozione per tutte le città italiane, in special modo quelle meno turistiche, le quali potranno essere pubblicizzate dai propri abitanti a costo zero.

AxV seppure già funzioni benissimo è ancora in fase sperimentale e disponibile solo per la città di Napoli, ma il servizio progressivamente andrà a pieno regime e si estenderà ad altre città d’Italia e del mondo.

Entro la fine del 2009 ritornerò a fare visita al portale per verificare i progressi avvenuti e per intervistare l’ideatore Stefano Consiglio, a cui intendo dare il mio sostegno in prima persona per la riuscita del suo progetto.

Andate anche voi a visitare il sito di Angeli per Viaggiatori, lasciatemi un commento con la vostra impressione, ed eventualmente fornite critiche e consigli costruttivi agli autori, serviranno a migliorare questo meraviglioso esempio di interazione sociale nel web.

E voi avete una strategia di Social Media Marketing? o meglio utilizzate i social networks come facebook e twitter per comunicare ed interagire con i vostri potenziali clienti?