Quali sono i servizi più ricercati dai clienti di un hotel? Offerte e pacchetti Speciali!

La società di travel online Orbitz ha elencato alcuni dei servizi più ricercati e quelli considerati essenziali che guidano le decisioni del consumatore al momento di prenotare un hotel.

L’elenco è basato su una ricerca svolta nel 2010:

  • Offerte promozionali e sconti: quando cercano un hotel, i clienti cercano di avere di più a poco prezzo. Le ricerche sul sito Orbitz.com come parcheggio gratuito e servizio shuttle da e per l’aereoporto sono ai primi posti.
  • Piscina: le piscine sono e probabilmente rimarranno uno dei servizi dell’hotel più richiesti e più importanti.
  • Gli extra: c’è un forte interesse dei consumatori per gli hotel che hanno extra aggiuntivi oltre ai servizi base. Ad esempio stanno crescendo gli hotel che ospitano anche animali domestici e, sorprendentemente, aumentano anche le richieste dei clienti per hotel che accettano animali, non a caso molte OTA stanno realizzando apposite sezioni sui loro portali, vedi HotelInfo. In crescita costante l’interesse per gli hotel che offrono Spa e centri fitness.

Questa lista è una parte dell’Orbitz Insider Index del 2011, che fa delle previsioni sulle destinazioni e hotel più ricercati e i trend del settore travel.

Le tre previsioni di Orbitz per il 2011 sono le seguenti:

  • Prenotazioni di viaggio con dispositivi mobile: nel 2010, Orbitz ha annunciato la propria app per iPhone e Android e il sito di nuova generazione per il mobile (http://m.orbitz.com/). Sam Fulton, Vicepresidente Senior del Retailing per Orbitz Worldwide ha detto “Con la rapida accelerazione dell’uso degli smartphone, noi prevediamo una forte crescita del travel booking via mobile nel corso dell’anno”. Questo lo abbiamo affermato anche noi nel recente articolo “Statistiche Web Mobile 2010“.
  • Il ritorno dei pacchetti vacanze: con l’aumento di prezzo dei viaggi dovuto al carburante e la disponibilità di posti sugli aerei, Orbitz prevede il ritorno dei pacchetti vacanze e delle ricerche dei consumatori per le migliori offerte all inclusive. “Prenotare il viaggio e l’hotel insieme, sia che si tratti del volo e dell’albergo o del noleggio auto e dell’hotel, sarà una delle maniere migliori per risparmiare nel 2011”, così sostiene Jeanenne Tornatore, Senior Travel Editor per Orbitz.com. “Gli utenti di Orbitz.com possono risparmiare 465$ prenotando pacchetti viaggio, perché Orbitz ha accesso a hotel scontati e tariffe aeree che non possono essere acquistate separatamente”. Questo è il noto sistema delle tariffe opache utilizzato dalle OLTA, di cui abbiamo già parlato nell’articolo “Come migliorare le vendite con le OTA“.

Offerte e Pacchetti incentivano le prenotazioni!

Non ci voleva Orbitz per capire che offerte e pacchetti vacanza sono di grande appeal per gli utenti, ma è bene ribadirlo! Il sito web di un hotel aggiornato frequentemente con sconti e promozioni stagionali ben congeniate, ottiene infatti maggiori conversioni e prenotazioni rispetto ad un hotel che ha sul proprio sito una striminzita paginetta dedicata alle tariffe.

Ma vediamo come realizzare un’offerta di questo tipo e quali sono i passaggi consigliati per ampliarne la visibilità sui vari canali a disposizione dell’hotel, in modo da ottenere risultati migliori.

Partiamo dicendo che molti hotel hanno a loro disposizione maggiori possibilità per la creazione dei pacchetti speciali, perchè magari all’interno della struttura è presente un ristorante o una SPA, e quindi è più facile abbinare un servizio/esperienza al semplice pernottamento in camera.

Questo però non vuol dire che le strutture più piccole e con meno servizi non possano utilizzare la creatività per offrire pacchetti allettanti.

Per esempio la Residenza d’Arte, un mio cliente in provincia di Siena, stipulando accordi strategici con professionisti e partner esterni alla struttura, ha ideato diverse proposte che hanno dato un ottimo riscontro in termini di prenotazioni, vedi link.

Oltre ai pacchetti vacanza consiglio sempre di realizzare delle offerte che stimolino le prenotazioni effettuate con largo anticipo, e per periodi più lunghi, a fronte di uno sconto interessante sulle tariffe ufficiali, vedi link.

Diffondere offerte e pacchetti su diversi canali

Dopo aver realizzato i pacchetti e le offerte per il proprio hotel, spesso si dimentica di dargli il giusto risalto, e ci si limita a pubblicarli su una paginetta del sito dell’hotel, limitandone la fruizione verso una audience ristretta.

La prassi corretta invece richiede una diffusione capillare su diversi canali, ognuno dei quali con caratteristiche specifiche:

Offerte dinamiche su ogni pagina del sito: per ottenere la massima esposizione, nei confronti di tutti gli utenti che navigano sul sito dell’hotel, è preferibile avere un modulo dinamico ben visibile in ogni pagina, e che dia risalto a tutti pacchetti in corso, vedi esempio1, esempio 2.

Booking Engine: spesso gli albergatori pubblicano offerte e pacchetti sul sito, ma poi non le inseriscono all’interno del booking engine dell’hotel, precludendone la visibilità verso molti utenti che potrebbero essere interessati e che magari ne ignorano l’esistenza. Anche in funzione di questo è importante scegliere un booking engine, che consenta di visualizzare dinamicamente le offerte in corso.

Direct Email Marketing: se come mi auguro il vs. hotel ha un database contenente gli indirizzi e-mail dei clienti che hanno soggiornato, di coloro che hanno semplicemente effettuato una richiesta di disponibilità, nonchè degli utenti che si sono registrati alla newsletter del sito, vi consiglio di inviare loro un email in cui proponete le offerte stagionali, oppure i last minute in corso.  In alcuni casi una newsletter può generare un ritorno in termini di conversioni anche superiore al 3%, quindi la ritengo un’azione fondamentale. Mi raccomando però distinguete gli utenti italiani da quelli stranieri, inviando messaggi profilati per lingue differenti e soprattutto non inviate più di un email al mese, altrimenti rischiate di fare spam.

Pay per click: per dare un’ulteriore spinta alle offerte, il keyword advertising su google adwords si rivela utilissimo. Pubblicando dei gruppi di annunci persuasivi, e selezionando delle parole chiave correlate alle offerte, avremo la certezza di veicolare un’utenza profilata ed altamente interessata. Per evitare di ricevere clicks inutili e saturare troppo velocemente il budget, consiglio di realizzare annunci in cui venga riportato esplicitamente il titolo e l’importo minimo delle offerte/pacchetti, in questo modo il potenziale cliente saprà subito se l’offerta in questione è di suo interesse, senza il bisogno di arrivare sulla landing page del sito.

Social Media: altro canale importantissimo per amplificare la visibilità delle offerte, sono i profili dell’hotel sui social network come Facebook e Twitter. Entrambi garantiscono una comunicazione istantanea e oltretutto grazie all’interazione con gli utenti, si genera il meccanismo del passaparola virale, che porta un incremento naturale dei fan e dei follower.

Comunicati Stampa: altra azione di marketing che porta buoni risultati in termini di visibilità, ma anche in ottica di indicizzazione e posizionamento, è quella di realizzare un comunicato stampa che descriva pacchetti e offerte attive, riportando uno o più link alle apposite landing pages sul sito dell’hotel. Tali comunicati, possono essere pubblicati gratuitamente su portali di article marketing, tipo il nostro Comunicati Turismo.

Spero che questi consigli vi siano d’aiuto, ma se avete altri sistemi per promuovere le vs. offerte fatemelo sapere lasciando un commento!