Disintermediazione Turistica – Parte 2 – Seo & Pay Per Click

giu 02, 2010 3 Comments by

Nella prima parte della “guida per la disintermediazione turistica” ho descritto alcuni elementi on site che devono assolutamente essere presenti all’interno del sito web di una struttura ricettiva (grafica accattivante, foto e testi di qualità, booking engine per prenotazioni online, cms per la gestione dei contenuti, etc..).

A questo punto siamo circa a metà dell’opera, poiché abbiamo un sito web in grado di presentare al meglio la nostra struttura dal punto di vista estetico, ma anche di ricevere prenotazioni dagli utenti in maniera semplice e veloce. Dunque cosa ci manca? I visitatori!

Comprereste una bellissima macchina per poi tenerla dentro un garage? Non basta realizzare un sito come si deve, bisogna renderlo visibile!

SEO – Search Engine Optimization

Per ottenere la giusta visibilità su internet è necessario che un sito web sia ottimizzato per i motori di ricerca, che sono lo strumento più utilizzato dagli utenti per trovare informazioni su hotel, viaggi e quant’altro.

Le attività e le tecniche necessarie per la conquista delle prime posizioni nei risultati organici di Google, Yahoo e Bing, sono conosciute con il termine SEO, vale a dire Search Engine Optimization, cioè ottimizzazione per i motori di ricerca.

Questo significa che un sito web per battere gli altri siti concorrenti, deve avere una struttura, un codice di programmazione e dei contenuti studiati scrupolosamente in funzione degli obiettivi di visibilità che si vogliono perseguire.

Per ottenere risultati migliori sarebbe opportuno che questo lavoro certosino venisse effettuato man mano che il sito prende forma, quindi vi conviene affidare il compito ad una web agency in grado di curare sia la parte grafica, che il lato SEO.

Di seguito le fasi del lavoro di Search Engine Optimization:

1) DEFINIZIONE DEGLI OBIETTIVI

  • Definizione del target di clientela dell’hotel
  • Definizione delle strategie di web marketing (costi, tempi, operazioni di promozione)
  • Scelta delle parole chiave più pertinenti (ad alto traffico e long tail)

2) OTTIMIZZAZIONE DEL SITO

  • Ottimizzazione dei contenuti del sito (stesura testi descrittivi, creazione landing pages)
  • Ottimizzazione struttura e codice delle pagine interne
  • Ottimizzazione tempi di caricamento (page speed per fattore velocità)

3) INCREMENTO LINK POPULARITY

  • Inserimento del sito nei motori di ricerca ed in directory di settore
  • Attività per aumento link Popularity, Pagerank e Trustrank

4) MONITORAGGIO, MANTENIMENTO, REPORT

  • Controllo costante delle posizioni del sito nel ranking
  • Attività di mantenimento e correzione per il raggiungimento degli obiettivi
  • Reportistica con i risultati del posizionamento inviati periodicamente

Dopo aver completato anche la fase SEO relativa all’ottimizzazione, abbiamo finalmente terminato con gli elementi on site e quindi il sito web può essere finalmente pubblicato online e segnalato ai motori di ricerca, i quali lo analizzeranno meticolosamente prima di cominciare a dargli la giusta visibilità nelle prime pagine dei risultati (per un sito nuovo si va da 2 fino a 10 mesi).

Dato che la visibilità sui motori di ricerca richiede tempo, vi chiederete: “nel frattempo come posso promuovere il sito web del mio hotel?”. La risposta è il Keyword Advertising, o conosciuto più comunemente come Pay Per Click.

Keyword Advertising o Pay Per Click

Il pay per click (PPC) è una modalità di acquisto e pagamento della pubblicità online sui motori di ricerca, dove la visibilità è proporzionata alla spesa sostenuta.

I benefici principali di questa forma di pubblicità sono numerosi, il più importante è sicuramente la velocità in termini di visibilità che si riesce ad ottenere, infatti con una campagna PPC si ha la possibilità di comparire nelle prime pagine dei motori di ricerca “nel giro di poche ore“.

Proprio per questa motivazione, in una corretta strategia di marketing online è bene integrare le campagne PPC con il posizionamento organico, in modo da garantire subito  un cospicuo numero di visitatori ad un sito web, fino al momento in cui quest’ultimo cominci a comparire fra i risultati gratuiti.

Altro aspetto interessante dei PPC riguarda la possibilità di quantificare con precisione assoluta la validità dell’investimento, stabilendo sia il tasso di conversione, che il ROI .

Inoltre con il PPC si può decidere per quali tipo di utenti saranno visibili gli annunci, circoscrivendo la pubblicazione per area geografica, lingua, orario, etc.

Queste sono le fasi principali di una Campagna Pay per Click:

1) DEFINIZIONE PAROLE CHIAVE & UTENTI TARGET

  • Scelta delle parole chiave
  • Analisi del costo medio per ogni click
  • Analisi degli annunci della concorrenza
  • Individuazione utenti target
  • Definizione aree geografiche e lingue che attiveranno gli annunci

2) DEFINIZIONE BUDGET MENSILE e PREVISIONE CLICK

  • Richiesta budget pubblicitario al cliente
  • Analisi e previsione dei click in base al budget prestabilito
  • Eventuale definizione di una cifra più idonea per il raggiungimento degli obiettivi

3) CREAZIONE E PUBBLICAZIONE ANNUNCI PUBBLICITARI

  • Creazione annunci con testi descrittivi persuasivi
  • Suddivisione degli annunci per rispettive parole chiave
  • Pubblicazione degli annunci sui canali più idonei con link alle rispettive landing pages

4) MONITORAGGIO, OTTIMIZZAZIONE, REPORTISTICA

  • Controllo periodico della campagna
  • Analisi statistiche (impression, click, conversioni)
  • Ottimizzazione campagna per ROI e Budget
  • Reportistica mensile dei risultati ottenuti

Per ora è tutto, nella terza parte della guida inizieremo a parlare degli elementi OFF SITE, per cui rimanete nei paraggi.

Leggi la terza parte della guida dedicata ai “portali turistici“.

“Ti è piaciuto questo articolo? Allora cosa aspetti? Iscriviti al nostro feed rss per essere sempre aggiornato sui contenuti pubblicati nel blog Turismo&Consigli. Non sai cos’è un feed? Clicca qui per saperne di più


Archivio Post, Pay per click (SEM), Posizionamento (SEO), Web Marketing

Autore del post:

Innanzitutto ti ringrazio per la visita! Mi chiamo Enrico Ferretti ho 34 anni, vivo a Roma e sono un consulente e docente di web marketing. Questo blog è il mio diario digitale che riporta e analizza i principali trends del travel online e nel quale condivido esperienze, presentazioni e case history. Se vuoi puoi commentare gli articoli ed esprimere una tua opinione sugli argomenti proposti. Buon proseguimento!